Pegasus Descending

Pulp, thriller, hard boiled, noir

Novità in libreria: Apocalisse Z: I giorni oscuri di Manel Loureiro

Apocalisse Z: I giorni oscuri

Dopo il primo, travolgente capitolo di Apocalisse Z, trilogia di Manel Loureiro narrata in prima persona da un sopravvissuto a una epidemia zombie che ha devastato il mondo intero, lo scrittore spagnolo torna in libreria con il secondo volume della trilogia, Apocalisse Z: I giorni oscuri, ancora una volta pubblicato da edizioni Nord. Nuovamente, come spesso accade per l’horror, sono gli esseri umani lo spettro maggiore per il resto dei viventi, anche in un ambiente devastato dagli zombie qual è quello narrato da Loureiro, tanto che è sempre più difficile discernere la salvezza dal pericolo, il Bene dal Male, quello che conta dal superfluo. Apocalisse Z era un romanzo entusiasmante e divertentissimo, nonostante il suo calo nel finale. I giorni oscuri riparte da dove finiva il primo. Vediamo se il sequel sarà all’altezza del primo episodio della serie.  

APOCALIZZE Z: I GIORNI OSCURI (Apocalipsis Z. Los días oscuros)  
di Manel Loureiro
ed. Nord
Traduzione di Claudia Marinelli e Daniela Ruggiu

TRAMA: Sono rimasti in quattro: Viktor Pritchenko, l’indomito pilota d’elicotteri ucraino; suor Cecilia, la tenace e abile infermiera; Lucia, la bellissima e impulsiva adolescente; e lui, il giovane avvocato che ha raccontato l’Apocalisse Z su Internet. Almeno fino a quando c’è stata Internet. Adesso, mentre sorvolano la Spagna e l’Africa settentrionale, hanno la prova che la civiltà, come la conoscevano, è davvero finita. Ovunque. L’unica speranza sono le Canarie che, in base alle poche notizie disponibili, sono state risparmiate dall’epidemia che ha trasformato gli uomini in zombie. Ma, quando arrivano a Tenerife, i quattro sopravvissuti scoprono che il cosiddetto “Punto Sicuro” è in realtà un inferno: l’isola è sovraffollata; mancano cibo, acqua e soprattutto medicinali, indispensabili per l’ultimo ospedale ancora operativo. Ecco perché ai due uomini viene immediatamente ordinato di partecipare a una missione rischiosissima: recuperare le scorte di farmaci dell’Hospital La Paz di Madrid, uno dei primi Punti Sicuri a cadere sotto la pressione inarrestabile degli zombie. Il gruppo è quindi costretto a dividersi e, mentre Viktor e l’avvocato si avventurano in una capitale spettrale e irriconoscibile, Lucia e suor Cecilia rimangono sull’isola, dove scopriranno che esistono creature ancora più pericolose dei morti: i vivi…

Ti è piaciuto questo post e hai un profilo Facebook? CLICCA QUI e poi su MI PIACE per diventare fan di Pegasus Descending e non perderti nessun aggiornamento!

Navigazione ad articolo singolo

I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: