Pegasus Descending

Pulp, thriller, hard boiled, noir

L’Immortale – regia di Richard Berry

L’Immortale

L’IMMORTALE
un film di Richard Berry
con Jean Reno, Kad Mérad, Marina Fois

Sono ormai innumerevoli i lavori che, al cinema e in letteratura, parlano dell’impossibilità di uscire da un certo tipo di vita malavitosa che si è scelti. L’Immortale, film del regista francese Richard Berry, si inserisce a pieno titolo in questo filone da condanna del passato e dannazione del futuro, assemblando un lavoro che si situa in una pozione intermedia tra un noir di tradizione francese e un action movie d’oltreoceano.

Quando il boss della mafia marsigliese, Charlie Mattei, decide di uscire dal giro e godersi famiglia e meritata pensione, ci sono decine di colpi di mitra, fucili a canne mozze e revolver ad attenderlo in un parcheggio coperto. Miracolosamente Mattei si salva e con gli ultimi fedelissimi rimastigli è costretto a cominciare una guerra all’interno della malavita francese non per l’egemonia, ma per la sopravvivenza sua e dei suoi affetti più cari. In questa situazione anarchica la polizia spicca per inefficienza grazie, soprattutto, all’operato di un alto papavero della gendarmeria d’oltralpe che pare calcato pari pari sulla statura morale e intellettuale di un parlamentare italiano. I veri padroni di una delle città francesi protagoniste, nella realtà e nella finzione, di infinite storie criminali sono i gruppi organizzati capitanati da Tony Zacchia che, fino a pochi mesi prima, insieme allo stesso Mattei e ad Aurelio Rampoli, gestiva il triumvirato della mala facendo il bello e il cattivo tempo. Ma, ora, le cose sembrano essere un po’ cambiate.

L’Immortale, nonostante non esplori certamente lidi sconosciuti ai cultori del genere, dimostra ancora una volta l’innegabile vivacità ritrovata del cinema francese, sempre più capace di contaminare generi, imparando dalla grande scuola americana dell’action come mettere in piedi scene d’azione efficaci, conferendo altresì un ritmo capace di sostenere l’attenzione dello spettatore.

Jean Reno è particolarmente azzeccato nell’interpretazione di un ruolo a metà strada tra il pensionato pacioso, il killer professionista e il boss spietato capace di passare sopra tutto e a tutti, nonostante l’attore francese, da me molto amato, sembri aver intrapreso una china declinante con lavori non sempre all’altezza delle sue capacità. Assolutamente efficace, inoltre, la prova di Kad Mérad, che qui interpreta Zacchia, boss ipocondriaco, rompiballe e odioso in maniera convincente, anche se a tratti un po’ stereotipata e macchiettistica, dopo le grasse risate di un film già cult come Giù al nord.

L’originalità, dicevamo, non passa certamente da queste parti e ponendo sulla bilancia le due diverse tradizioni cinematografiche, Richard Berry sembra voler far propendere decisamente i piatti verso il lato yankee, con la parziale eccezione di alcune scene con la stessa Marsiglia protagonista in una luce quasi metafisica e una sceneggiatura che solo a tratti sembra lambire la complessità del vero noir. Per il resto L’Immortale rimane un prodotto che seppur avendo l’opportunità di osare, anche fornendo spunti di riflessione potenzialmente interessanti, si avviluppa intorno a un plot piuttosto scontato, deflagrando definitivamente in un finale più affine a una soap opera che a un film noir o thriller che tale voglia definirsi. Tutto il film, fin dal titolo, ruota intorno allo show di un singolo uomo, Mattei, ruolo a cui Reno solo parzialmente riesce a conferire una sufficiente profondità, rimanendo anche lui strangolato nella pochezza della trama, nella sua prevedibilità e nel suo messaggio da giornata pastorale delle famiglie promossa dalla Cei o da quel che di analogo c’è in Francia.

Di seguito il traile de L’Immortale di Richard Berry:

Ti è piaciuto questo post e hai un profilo Facebook? CLICCA QUI e poi su MI PIACE per diventare fan di Pegasus Descending e non perderti nessun aggiornamento!

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

2 pensieri su “L’Immortale – regia di Richard Berry

  1. Totalmente d’accordo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: