Pegasus Descending

Pulp, thriller, hard boiled, noir

Novità in libreria: Incubo di strada di Derek Raymond

Incubo di strada

Derek Raymond è uno dei più importanti scrittori di noir della storia di questo genere. C’è poco da dire e da fare. La Meridiano Zero sta portando avanti da anni una meritoria attività di traduzione e divulgazione di questo autore che così poco concede alle mode. E, infatti, mica lo troverete mai in classifica, figuriamoci. Anche perché le sue narrazioni scavano nella carne e fanno stare male. La consolazione è per le anime belle e gli illusi, direbbe forse Raymond se fosse ancora tra i viventi. Incubo di strada, appena pubblicato dalla casa editrice di Padova, non fa eccezione. Inoltre Robert William Arthur Cook, il vero nome dello scrittore londinese, era un grande amico di uno degli autori preferiti dal sottoscritto, Jim Nisbet. Se qualcuno ha ancora il coraggio di dire che la buona letteratura non è contagiosa, giuro, lo mando scappando.

INCUBO DI STRADA (Nightmare in the Street)
di Derek Raymond
ed. Meridiano Zero
Traduzione di Marco Vicentini

TRAMA: Kleber ha quarantaquattro anni, appesantiti dalle lunghe notti spese sulle strade di Parigi, immerso nell’orrore delle più violente forme del male. Vive per l’amore della sua vita, la giovane Elenya, una dolcissima bellezza dell’Est che ha strappato al marciapiede e a un protettore spietato. Oltre a lei, in un mondo di facce nemiche, Kleber ha solo Mark, l’amico d’infanzia che ha ceduto alla criminalità. Sono ventidue anni che Kleber combatte il crimine e da tempo ha detto addio a ogni possibilità di carriera. Ogni notte è logorato da visioni di sangue, perché non è vero che i giusti possono dormire un sonno tranquillo: nel buio il male si rigenera e le tenebre dell’umanità non si disperdono mai. I suoi nervi sono tesi al limite, divorati dalla frustrazione e dalla stanchezza e, dopo l’ennesimo scontro, Kleber scaraventa a terra un collega sfogando la sua rabbia contro gli ingranaggi corrotti di una gerarchia ingiusta. In un attimo si ritrova sbattuto fuori dalla polizia. E a quel punto è lui la preda, braccato dalla malavita. Senza la legge dalla sua parte è un facile bersaglio per i vecchi nemici che sanno qual è il suo punto debole: lei, l’angelo biondo che dorme al suo fianco, la donna che gli ha dato tutta se stessa, l’altra metà della sua anima. Kleber cerca l’amore nelle viscere del male, sulle impronte del Sergente senza nome della serie della Factory: Raymond ha osservato la vita attraverso il vetro oscurato della violenza e in questo modo ha scritto i suoi noir. Non c’è salvezza, né redenzione, né possibilità di giustizia, ma combattere per un grande amore è quanto di più simile alla salvezza un uomo possa sperare.

In Incubo di strada troverete Derek Raymond uno dei più crudi scrittori del Novecento, ferito, affamato d’amore e redenzione, curvo sotto il peso del dolore che lo divora, come un cancro.
Le pagine di questo romanzo sembrano intinte nel sangue delle vittime, solo l’addio di uno scrittore di noir alla vita, un addio che rivolge il suo sguardo non all’odio, non alla violenza, ma all’amore. E poco importa se la trama ha un intreccio sbiadito, se a tratti si frantuma, incoerente e paranoica come solo un vero incubo può essere. Conta l’atmosfera, l’amore trovato e perduto per sempre, spazzato via da una morte tragica e orribile, l’amicizia scandita dal vino e dal sangue sulla strada, il coraggio di ammettere una debolezza, che percorre il libro come una lama e consuma un po’ alla volta.
Incubo di strada risuona di malattia e pianto, è un testo coperto di lividi come un’anima tradita e lasciata ad agonizzare, come la tela dura e deformata di un quadro di Francis Bacon.
Derek Raymond ha lavorato sui colori cupi, sui corpi straziati, sulle promesse d’amore e con Incubo di strada ha voluto lasciare ai suoi lettori uno specchio spezzato che riflette, ancora oggi, i frammenti della sua anima perduta.

Ti è piaciuto questo post e hai un profilo Facebook? CLICCA QUI e poi su MI PIACE per diventare fan di Pegasus Descending e non perderti nessun aggiornamento!

Navigazione ad articolo singolo

9 pensieri su “Novità in libreria: Incubo di strada di Derek Raymond

  1. Fabio Lotti in ha detto:

    OK!

  2. Libro malinconico e struggente, a suo modo imperdibile!

  3. Valter in ha detto:

    Ho letto tutti i libri di Derek Raymond e nessuno mi ha deluso, ma questo Incubo di strada
    non esito a definirlo un capolavoro. Mi viene in mente il titolo (non il contenuto) di un saggio del filosofo Cioran, Al culmine della disperazione; in questo caso per la perdita di un amore e nello stesso tempo per la paura di amare ( e forse essere amati). Un romanzo struggente e disperato come pochi.
    Complimenti alla Meridianozero per libri come questo e in generale per tutti gli autori che ci
    propone

  4. Eh già eh già, qui la famiglia cresce! E stavolta dovrebbe pure essere femmina! Ma mica me ne vado, uè, che l’in bocca al lupo mi sembra sempre un addio. Mi fa ‘sto effetto. Mica ho intenzione di schiodare, per niente proprio! E poi come perderemmo tutto il nostro scarso tempo libero a disposizione? 🙂

  5. Valter in ha detto:

    Era un incoraggiamento… guai a te se scappi… poi come faccio senza i tuoi consigli? ( a proposito… ho comprato….., poi ti diro’… :D) ; e soprattutto come faro’ a sapere de Il nastro bianco? Quindi non schiodare..altrimenti ti faccio cercare da Hap &Leonard (anche con la forza :D)

  6. Valter in ha detto:

    Ho preso….I corpi neri (S. Burke)! Lo so ci sei rimasto male…. pensavi Melissa P. 😀

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: