Pegasus Descending

Pulp, thriller, hard boiled, noir

Cosa leggeremo in autunno: Il predicatore di Camilla Lackberg

Il predicatore

IL PREDICATORE
di Camilla Lackberg
ed. Marsilio

All’alba di un mattino d’estate, un bambino in cerca di avventure decide di scalare la Gola del Re, una delle tante attrazioni naturali del delizioso paesino di Fjallbäcka, sulla costa occidentale della Svezia. Ma il suo gioco viene bruscamente interrotto dalla scoperta del corpo di una giovane donna che, nuda, lo fissa con gli occhi sbarrati ormai privi di vita. Quando la polizia interviene, scopre che sotto quel corpo ci sono due scheletri. Appartengono a due donne scomparse molti anni prima. Patrik Hedstrom, che presto avrà un bambino da Erica Falck, prende in mano il caso: quando una seconda ragazza sparisce, le sue indagini si concentrano sulla famiglia Hult, un clan di fanatici religiosi e criminali.

Ti è piaciuto questo post e hai un profilo Facebook? CLICCA QUI e poi su MI PIACE per diventare fan di Pegasus Descending e non perderti nessun aggiornamento!

Advertisements

Navigazione ad articolo singolo

4 pensieri su “Cosa leggeremo in autunno: Il predicatore di Camilla Lackberg

  1. non so, questo fiorire di splendidi thriller scandinavi mi convince fino ad un certo punto

    • Ciao Pietro, grazie del commento! Credo, banalmente, che ci siano thriller scandinavi buoni e altri meno buoni, così come ci sono libri americani (o cinesi, bulgari, etc) belli e brutti. Il fenomeno Larsson ha poi fatto tirare fuori alle case editrici un mucchio di roba e sulla massa ci sono cose positive e altre decisamente meno. Non sono tutti splendidi i thriller scandinavi, per carità. Come sempre si legge libro per libro e si valuta singolarmente, cercando di ignorare il nome dell’autore e tanti altri fattori che potrebbero incidere su un giudizio obiettivo. Ciao!

  2. Io invece sono una che dopo aver apprezzato il fenomeno Larsson, ho letto anche L’ipnotista di Lars Kepler e i due libri della Lackberg.
    Li trovo eccezionali adoro questo genere di libri e per me sono davvero dei maestri.

    • Ottimo! Io, invece, non li amo molto e purtroppo, molti degli autori che apprezzo sembrano non passarsela bene in Italia con le nuove traduzione, a differenza degli scandinavi. Ma sono gusti. Almeno, per te, non mancherà la roba da leggere! A presto e grazie del commento, fallo più spesso!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: