Pegasus Descending

Pulp, thriller, hard boiled, noir

La ragazza dal cuore d’acciaio – Joe R. Lansdale

La ragazza dal cuore d'acciaio

Era da un po’ di tempo che da ‘ste parti non si scriveva di Joe R. Lansdale, uno dei gran visir di quel genere di letteratura che tanto amiamo. Dai tempi de Una stagione selvaggia, per essere precisi, nonostante la sua ultima raccolta di racconti, Altamente esplosivo, sia già stata letta da settimane e da quelle stesse settimane attenda una buona e giusta recensione su Pegasus Descending. Per farci parzialmente perdonare ospitiamo oggi una recensione di un grande esperto del texano (dagli occhi di ghiaccio?), Vitandrea Silecchia, che per l’occasione ci parla de La ragazza dal cuore d’acciaio, romanzo appena ristampato dalla Fanucci all’interno della collana Ventesima, appositamente dedicata ai migliori titoli usciti con la casa editrice romana dopo la presa del timone da parte del lungimirante Sergio Fanucci. E se l’odierna scorpacciata di Lansdale non vi è bastata, rimanete sintonizzati, perché domani parleremo ancora di questo straordinario scrittore e della sua calata in Italia in quel di Piacenza! Avete bisogno di un po’ di Citrosodina?

LA RAGAZZA DAL CUORE D’ACCIAIO
di Joe R. Lansdale
ed. Fanucci
Traduzione di Seba Pezzani

di Vitandrea Silecchia

“La vita è un colabrodo. Il segreto sta nel cercare di vivere tra un buco e l’altro”. Così recita, un verso del poeta inesistente Jerzy Fitzgerald: è la citazione che dà il via alle danze de La ragazza dal cuore d’acciaio di Joe R. Lansdale, romanzo del 2007, ristampato da Fanucci per la collezione Ventesima, traduzione di Seba Pezzani. Bene, ma cosa si trova all’interno di questi buchi? Al protagonista, Cason Statler, e al lettore, Lansdale affida il compito di scoprirlo. E, come sempre, nelle sue storie più cupe, le risposte non sono piacevoli. Tutto comincia col ritorno in Texas di Cason, dopo la permanenza in Iraq, da soldato: ci sono un’ex fidanzata spaventata dalle sue ossessioni, un ritorno al mestiere giornalista, dopo aver sfiorato il premio Pulitzer, un capo-megera senza peli sulla lingua, un collega invidioso e, su  tutto, le due molle che fanno scattare l’attenzione sue e del lettore. La prima, la scomparsa della più bella ragazza dell’università locale, un tipo acqua e sapone, tutti incantati da lei, dai suoi occhi, dalla sua intelligenza… e diciamo anche dalle sue tette. Anche il fratello professore di Cason ne è rimasto incantato… forse un po’ troppo. La seconda, il rancore che si trascina con la probabile costruzione di una scuola per neri in uno dei quartieri più poveri della città. Due situazioni agli antipodi che finiranno per collidere.

Lansdale racconta con la voce di Cason una discesa negli inferi dell’animo umano, quello della ragazza dal cuore d’acciaio che dà il titolo al romanzo, in originale Leather maiden, e che tiene appesi i fili della vicenda: da cosa hanno origine la violenza e il male? Cosa trasforma una vita in una ricerca senza fine di emozioni estreme che sfociano inevitabilmente nella sofferenza altrui? E qui la descrizione dell’attività di un gruppo di cercatori di adrenalina rimanda al club dei disastri de Il valzer dell’orrore. Risposte certe non ce ne possono essere. Resta solo l’autocontrollo e la consapevolezza di sé all’interno di un gioco, parola scelta non a caso e i lettori del libro sapranno perché, più grande a salvare l’umanità di ciascuno di noi.

A fare da contorno al protagonista una serie di ritratti che ci fanno capire come nessuno sia escluso da queste pozze di vuoto in cui si rischia di sprofondare, trascinando con sé gli innocenti. Su tutti, due in particolare. Il fratello di Cason, perfettino, vita tranquilla, pronto a diventare rapace e velenoso quando il piccolo mondo che ha tirato su rischia di crollare, per colpa sua e di nessun altro, tra parentesi. Booger, il commilitone sociopatico di Cason, che entra in scena nella seconda parte del romanzo: conscio della sua diversità rispetto ai civili, e orgoglioso dei suoi istinti primordiali, tra i quali non nasconde il bisogno di uccidere. Anche se dietro questa facciata si nasconde la capacità di essere leale, anche se in maniera ambigua.

Resta invece sullo sfondo, ed è un peccato, la paura e il ribrezzo che l’ex ragazza prova per Cason e per la sua personalità. Paura che, invece, la nuova fiamma del nostro protagonista non avverte, tanto da gettarsi quasi subito tra le sue braccia…

Bello e pertinente è il colpo di scena che chiude la vicenda, con il quale Lansdale offre un po’ di speranza dopo averci sballottato di qui e di là.

I dialoghi fanno scorrere bene l’azione, tra battute, riflessioni e trivialità: come sempre sono uno dei punti di forza della narrativa di Lansdale, anche se qui non si raggiungono le vette toccate dai due compari Hap Collins e Leonard Pine. Una chicca per gli appassionati: Cason ci fa sapere di essere nipote di quella Sunset Jones protagonista femminile di Tramonto e polvere.

In conclusione, un romanzo che si fa leggere con piacere, pur trattando argomenti cupi. Ma a cosa vanno incontro i lettori affezionati di Lansdale lo sanno. Ed è per questo che la lettura delle vicende della ragazza dal cuore d’acciaio è consigliata prima di tutto a chi già conosce i meccanismi manovrati da Lansdale, e sa cosa lo aspetta. Per gli altri, ci sono  le avventure di Hap e Leonard pronti ad accogliere a braccia aperte chi vuole familiarizzare con lo scrittore texano.

Ti è piaciuto questo post e hai un profilo Facebook? CLICCA QUI per diventare fan di Pegasus Descending e non perderti nessun aggiornamento!

Navigazione ad articolo singolo

Un pensiero su “La ragazza dal cuore d’acciaio – Joe R. Lansdale

  1. Pingback: La calata dei barbari: Lansdale e Gischler in Italia « Pegasus Descending

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: