Pegasus Descending

Pulp, thriller, hard boiled, noir

Le avventure di Robin Hood al cinema e in libreria

Russell Crowe nei panni di Robin Hood

A chi obiettasse che di un nuovo film con Robin Hood protagonista non se ne sentiva proprio l’esigenza, saprei immediatamente cosa rispondere: cazzo se ce n’era bisogno, invece! Intanto perché la storia è una di quelle che ha l’incredibile capacità di non invecchiare, di ammiccare a quell’etica un po’ catto-comunista del “rubare ai ricchi per dare ai poveri” che tanto piace ai molti, me incluso, con le pezze al culo. È come a Carnevale. Il mondo si ribalta, almeno per un giorno o due ore di pellicola. I buoni combattono e vincono, i cattivi perdono e basta. Più ci spingiamo al largo rispetto a questo mondo delle favole, più le disuguaglianze aumentano, più i poveri diventano più poveri e i ricchi più ricchi, più c’è chi cade sempre in piedi, loro fanno e disfano e noi paghiamo la crisi o quella minchia che è, beh, più il mondo va così e più c’è bisogno di storie, di nutrimento per il nostro immaginario. Almeno per ricaricare le batterie e lasciare fuori dalla porta, solo per un attimo, la realtà. Perchè il problema non è la ricchezza in sè, bensì le modalità della ricchezza, il come i ricchi diventano (o sono diventati) ricchi.

E poi ci sono tutta una serie di altri motivi prettamente cinematografici. Perchè il precedente Robin Hood interpretato da Kevin Costner risale all’ormai lontano 1991. Perché Russell Crowe e Ridley Scott fanno film che ci fanno godere come dei ricci e se Cate Blanchett è brava anche solo un quarto di quanto lo è stata del doppio Elizabeth allora ne vedremo delle belle. I film storici, inoltre, hanno un fascino tutto loro, da mondo parallelo. Se il film storico costa poi 200 milioni di euro, di modi per spenderli bene ce ne sono a iosa. Dice Russell Crowe, come riportato dal mensile Best Movie: <<Tutti cadono nella trappola di dover rispettare l’iconografia classica. Invece, bisogna calarsi nel contesto dell’epoca, individuare il nucleo della storia e trasformarlo completamente. Ho detto a Brian [Grazer, il produttore N.d.R.], non voglio seguire questa traccia, ma voglio fare Robin Hood>>.

L’uscita del film due Scott/Crowe è anche l’occasione per segnalare la pubblicazione da parte della Castelvecchi del libro Le avventure di Robin Hood di Joseph Walzer McSpadden.

 
 
 

Le avventure di Robin Hood

LE AVVENTURE DI ROBIN HOOD
di Joseph Walzer McSpadden
ed. Castelvecchi

SINOSSI: accadde nel cuore dell’Inghilterra, nell’impenetrabile foresta di Sherwood, che approfittando della debolezza di Giovanni Senza Terra, salito sul trono in rappresentanza del fratello Riccardo Cuor di Leone, il crudele sceriffo di Notthingham si abbandonasse a ogni sorta di malversazioni. Contro di lui, protetti dall’oscurità della boscaglia e dal sostegno della gente, combattono un pugno di uomini pronti a tutto, capitanati da un arciere infallibile e valoroso. Il suo nome è Robin Hood e, al suo fianco, oltre al fidato amico Little John, un sogno chiamato Lady Marian… il desiderio segreto di chi, quando la legge dimentica di essere al servizio della giustizia, non ha avuto paura di farsi bandito pur di lottare contro l’ordine iniquo delle cose.

Di seguito il traile del film Robin Hood:

Ti è piaciuto questo post e hai un profilo Facebook? CLICCA QUI per diventare fan di Pegasus Descending e non perderti nessun aggiornamento!

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Un pensiero su “Le avventure di Robin Hood al cinema e in libreria

  1. Pingback: Le avventure di Robin Hood al cinema e in libreria « Pegasus …

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: