Pegasus Descending

Pulp, thriller, hard boiled, noir

Il castello incantato – Emiliano Grisostolo

Il castello incantato

IL CASTELLO INCANTATO
di Emiliano Grisostolo
ed. Zona

Maria Purini, una di quelle brave ragazze che una volta si sarebbero dette tutta casa e chiesa, sparisce improvvisamente poco prima di rientrare nella sua abitazione nell’hinterland milanese. La famiglia, preoccupata, assolda l’avvocato in pensione Bartolomeo Noti, che dopo il congedo dalle aule di tribunale si è fatto un nome nella ricerca delle persone scomparse, affinché faccia un po’ di luce su questa inspiegabile sparizione. E magari si recuperi sana e salva la giovane.

Parallelamente una banda di criminali si muove con destrezza sul fiorente mercato che vede vite umane commercializzate nelle più svariate maniere. Prostituzione, vendita di minori a schifosi pedofili o a genitori che non potendo avere figli preferiscono affidarsi alle mani di questa gente piuttosto che alle normali istituzioni preposte alle adozioni, traffico d’organi presi a gente di cui nessuno sentirà la mancanza quali tossici o barboni. Guida questo gruppo di personcine un noto medico milanese già in passato oggetto delle attenzioni della magistratura per la sua attitudine a rovistare nel torbido, uno che del giuramento di Ippocrate ha fatto carta per pulirsi il culo.

Il romanzo di Emiliano Grisostolo, “Il castello incantato”, scorre velocissimo in un alternarsi continuo tra il seguire le indagini dell’avvocato Noti e il narrare i molti crimini che l’associazione di cui sopra si macchia, gettando uno sguardo inquietante corroborato dai veri dati della Direzione Centrale della Polizia Criminale sul fenomeno delle sparizioni di persone in Italia. Un fenomeno drammaticamente in ascesa e tale per cui l’attenzione di tutti, dai comuni cittadini alle istituzioni, dovrebbe essere molto alta.

La storia pecca di una eccessiva brevità che condanna a un mancato approfondimento e una evitata complessità nello svolgimento delle indagini di Noti, facendolo giungere alla verità in maniera eccessivamente subitanea e per vie un po’ troppo semplificate. Allo stesso modo i personaggi sono poco strutturati dal punto di vista caratteriale e psicologico, anche se questo, stranamente, appare come una nota di merito poiché consente di concentrare l’attenzione del lettore in modo spasmodico sui fatti narrati, senza perdersi in alcun cazzeggio introspettivo. L’obiettivo di Grisostolo era, evidentemente, quello di aprire uno squarcio su una serie di storie certamente inventate, ma drammaticamente ispirate a eventi realmente accaduti in qualche parte del Belpaese. Obiettivo raggiunto.

Il tutto viene poi risolto in modo egregio tramite un finale da mozzafiato che ammicca al genere cinematografico dell’action movie con sparatorie, inseguimenti e morti ammazzati, concedendo qualcosa all’intrattenimento di un lettore già molto provato dagli incubi narrati nelle precedenti pagine.

“Il castello incantato” si palesa, in conclusione, come una buona opera in grado di affrontare un tema difficilissimo come quello dei rapimenti e della tratta di persone umane e, drammaticamente, di bambini. Alla fine non c’è consolazione, il caso sarà pure risolto con successo ma tutti abbiamo la consapevolezza che non si è fatto altro che tirare via un secchio d’acqua dal mare. Però è così che si cambiano le cose. Parlandone e spalando.

Il booktrailer de “Il castello incantato”.

Ti è piaciuto questo post e hai un profilo Facebook? CLICCA QUI per diventare fan di Pegasus Descending e non perderti nessun aggiornamento!

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: