Pegasus Descending

Pulp, thriller, hard boiled, noir

Novità in libreria: Pagan e Houghton

Un paio di novità editoriali da parte della Meridiano Zero. Se il libro di Pagan è già disponibile in libreria, per quello di Houghton dovrete invece aspettare fino al 27 Febbraio.

La notte che ho lasciato alex

LA NOTTE CHE HO LASCIATO ALEX
di Hugues Pagan
ed. Meridiano Zero
Traduzione di Jean-Pierre Baldacci e Luca Conti

In una Parigi notturna attraversata dalle note struggenti del jazz e dalla voce incomparabile di Billie Holiday, l’ispettore Chess vaga tormentato dall’inquietudine che gli brucia dentro, rendendolo incapace di adattarsi alle regole del gioco. Per isolarsi da un ambiente di polizia di cui non riesce a sopportare lo stile corrotto, Chess ha scelto da lungo tempo di relegarsi al turno di notte. Ma la Notte per lui è anche un modo di vivere, un rifiuto radicale dei compromessi dell’esistenza, una sequenza inesauribile di blues, omicidi, e anfetamine per tenersi svegli. Un tentativo disperato di dimenticare un passato insopportabile. Poi, una chiamata, in una stanza d’albergo, dove giace il corpo senza vita di un uomo facoltoso: apparentemente suicidio. L’uomo, un senatore, ha lasciato un floppy-disk dentro una busta indirizzata proprio a lui, incaricato di occuparsi del caso. Ma sono in molti che per avere quel floppy si dimostrano pronti a tutto, a cominciare da alcuni funzionari governativi. Un caso che comincia a complicarsi ancor più quando l’ispettore si ritrova a interrogare l’ex moglie del morto. Alex non è solo una giovane donna dal fisico di una cover girl. Ha un’ostinata volontà di ritrovare qualche frammento di purezza sepolto nella sua vita, una volontà che ormai Chess ha perduto da tempo, ma da cui è attratto in modo incontrollabile. Braccato dai servizi segreti, emarginato dai colleghi per la sua incorruttibilità, Chess capisce che ci sono momenti in cui la vita si ferma, e conviene camminare all’indietro, avendo cura di cancellare ogni traccia del proprio passaggio. Un romanzo disperato e rabbioso, duro ed esistenziale come pochi, in cui si riversano lampi di sensualità e poesia. Una lunga corsa nell’oscurità, che sembra avvicinarsi inesorabilmente al suo termine, attraversata dalla speranza disillusa di un’ultima sosta. (fonte: sito Meridiano Zero)

L'apprendista

L’APPRENDISTA
di Gordon Houghton
ed. Meridiano Zero
Traduzione di Stefania Sapuppo

In un cimitero di Oxford, nel silenzio della notte, qualcuno scoperchia una bara sotto la falce della luna: è la Morte in persona. È venuta a svegliare una salma che i quattro cavalieri dell’Apocalisse hanno sorteggiato per una settimana di apprendistato. Il giovane zombi incomincia a lavorare negli uffici di High Street, dove Morte, Carestia, Guerra e Pestilenza eseguono il loro sporco lavoro sotto un Capo inflessibile che nessuno riesce mai a vedere. Qui le dipartite vengono archiviate al computer mentre Morte si diverte a giocare a scacchi online con i predestinati, Pestilenza sperimenta entusiasta su di sé le malattie del nuovo millennio, Carestia fa colazione con il piatto vuoto e Guerra scatena risse e faide sanguinarie anche in pausa caffè. L’apprendista ha solo sette giorni a disposizione per imparare il mestiere e assistere Morte in altrettanti decessi, nel rispetto delle norme aziendali. Se fallirà, tornerà a decomporsi nella tomba come è già capitato ad Ade, ucciso in fondo a un vicolo. Ma anche un individuo con la vivacità di un cadavere è ben determinato a vivere. Gordon Houghton raccoglie in un’emozionante e surreale avventura tutto quello che c’è da sapere sull’esser morti, con la comicità dei Monty Python, la torrenziale fantasia di Neil Gaiman e l’arguzia pungente di Terry Pratchett, senza perdere mai il ritmo. (Disponibile dal 27 Febbraio)

Ti è piaciuto questo post e hai un profilo Facebook? CLICCA QUI per diventare fan di Pegasus Descending e non perderti nessun aggiornamento!

Advertisements

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: