Pegasus Descending

Pulp, thriller, hard boiled, noir

The Bank Job (La rapina perfetta)

The Bank Job


Per la rubrica “Serata Blockbuster” di questa settimana recensiamo:

THE BANK JOB (LA RAPINA PERFETTA)
regia di Roger Donaldson
con Jason Statham e Saffron Burrows

Che ci vuole a svaligiare il caveau di una banca nel pieno centro di Londra? Niente. Basta affittare un negozio vicino alla banca medesima, fare un buco nel pavimento e iniziare a scavare un bel tunnel fino a che non si sbuca nel luogo desiderato. Facile, no?

Inizia così l’ultimo film firmato dal regista australiano, ma neozelandese d’adozione, Roger Donaldson, un thriller che vede un Jason Statham meno tamarro del solito nelle vesti di un novello Ocean alle prese con la composizione di una assortita squadra di scassinatori. Ovviamente, però, le cose non sono mai semplici come sembrano e anche questa sorta di regalo di Babbo Natale, qui sotto le mentite spoglie della bella Saffron Burrows, reca il proprio rovescio della medaglia. Se infatti agli scassinatori è stato promessa una ricompensa pari all’intero ammontare delle infinite ricchezze contenute nelle mille cassette di sicurezza della banca da svaligiare, è perché nell’unica che non devono toccare, la 118, sono contenute delle foto altamente compromettenti per un autorevole membro della Corona inglese che servono alla mala londinese a tenere per le palle polizia, governo e servizio segreto di Sua Maestà. Se quelle foto dovessero sparire gli assetti di potere, più o meno criminali a seconda dei punti di vista, potrebbero cambiare radicalmente e molte teste rotolare giù da un immaginario patibolo mediatico.

Ovviamente queste foto, che dovrebbero essere consegnate al MI6, rimangono nelle mani di Statham e soci con tutto il loro carico di incommensurabili cazzi amari.

“The Bank Job”, tradotto per la versione italiana nel terribile “La rapina perfetta” (“perfetta” un bel paio di palle!) parte quasi volendo essere un fratello minore e nato storpio della celebre trilogia di Ocean, mettendo in scena un grande furto e la sua necessaria chiamata alle armi di un coacervo di criminali di bassa lega ma dal grande humour, facendo presagire la visione di un film piacevole e in grado di camminare come un equilibrista su quel confine immaginario che vuole dividere il thriller dalla commedia brillante. Tutto ciò nei primi due terzi della pellicola.

Nell’ultimo terzo, inaspettatamente, Donaldson fa virare bruscamente l’intera vicenda verso una tonalità sempre più nera, addirittura strizzando l’occhio alla produzione del Guy Ritchie più in forma di “The snatch” o del recente “RockNRolla” mischiando scene pulp, un thriller più crudo e intricato, una spy story in grado di coinvolgere tanto la mafia quanto i servizi segreti. “The Bank Job” può quasi essere definito come un doppio film grazie al capovolgimento del registro narrativo e alla estrema diversità di recitazione, di colonna sonora e addirittura di ambientazione scenica esistente tra la prima e la seconda parte, facendo segnare un punto di indiscutibile merito a questo film passato inspiegabilmente in sordina sul mercato cinematografico italiano e ora approdato all’home video.

“The Bank Job”, narrazione di un fatto realmente accaduto nella Londra del 1971, è in definitiva un thriller accattivante, assolutamente dignitoso e in grado di non annoiare mai che ci regala l’interpretazione di un Jason Statham per una volta svestito dei propri muscoli e cazzotti, nonostante anche in questa occasione non ci conceda il privilegio di vedere un suo sorriso. Ma si sa, lui è un duro tamarro. E i duri tamarri non ridono mai.

CLICCANDO QUI potete vedere il trailer di “The Bank Job”. CLICCANDO QUI, invece, potete accedere al sito ufficiale del film.

Ti è piaciuto questo post e hai un profilo Facebook? CLICCA QUI per diventare fan di Pegasus Descending e non perderti nessun aggiornamento!

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

5 pensieri su “The Bank Job (La rapina perfetta)

  1. ottima segnalazione, questo mi era sfuggito! 🙂

    • Felice di esserti stato d’aiuto, Al, in effetti il film è passato inspiegabilmente sotto silenzio, non è un capolavoro, ma è comunque molto piacevole, ci si passa una bella serata relax!

  2. Pingback: Ca$h e la “commedia gialla” « Pegasus Descending

  3. Pingback: FILM STASERA IN TV: gli imperdibili 10 (domenica 21 novembre) | NUOVO CINEMA LOCATELLI

  4. Pingback: Film stasera sulle tv gratuite: THE BANK JOB (martedì 30 aprile 2013) | Nuovo Cinema Locatelli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: